ORTOPEDIA FORESTI


Vai ai contenuti

Plantari

Prodotti > Su misura

PLANTARI SU MISURA

Sin da quando abbiamo deciso, nella fase evolutiva, di acquisire una deambulazione su due gambe, le nostre estremità in diretto contatto col terreno, ci hanno sempre dato dei problemi inficiando il buon stato di salute anche di altri organi o strutture (Vedi la colonna vertebrale). Quindi una posizione anatomoi- funzionale ottimale dei piedi è uno degli elementi principali per il benessere dell'uomo. Purtroppo, alcune situazioni posturali, anatomiche, metaboliche rendono la deambulazione difettosa e quindi difficoltosa, creando scompensi anche gravi alle strutture adiacenti e, in molti casi anche a strutture distanti dall'origine del problema. Per questo sono stati create ortesi specifiche chiamate "Plantari". Sono ortesi che cercano di dare un'ottimo confort, scaricare i punti dolenti e contribuire ad una deambulazione corretta. Vi sono vari modi per costruire un plantare su misura

Si può partire da un grafico su carta ricalcante che evidenzia i sovraccarichi. Con le adeguate misure e grande dose artigianale, si può raggiungere un "buon risultato". Questa però è una pratica ormai in disuso per le difficoltà costruttive.
Un altro metodo, molto più usato e molto più preciso, è utilizzando una schiuma fenolica (calco positivo-negativo) per la presa dell'impronta che poi verrà sviluppata con del gesso liquido che verrà lavorato creando gli scarichi o i sostegni adeguati. Il plantare sarà costruito utilizzando vari tipi di materiale, dai termoformabili ai semirigidi fino alle lamine in carbonio. Ovviamente in base al problema espresso dal paziente e lavorati sotto vuoto (Vacum). Prima della finitura è buona cosa provare le ortesi in una calzatura idonea e adeguata al paziente.
Con l'avvento dell'elettronica e dei sistemi CAD-CAM la produzione di plantari si è ulteriormente arricchita creando ortesi esattamente replicabili anche a distanza di alcuni mesi. Abitualmente vengono eseguite due tipi di analisi: STATICA e DINAMICA. Con il confronto di queste analisi, si procede alla progettazione del plantare più idoneo. I materiali per costruirlo sono modulati in base alle caratteristiche della persona e possono essere anche a differenziata depressibilità, il tutto per ottimizzare l'appoggio e il confort dell'utente. Anche in questo caso è comunque auspicabile una prova tecnica prima della finitura, specie se il soggetto è affetto da ulcere da diabete o sovraccarichi importanti. Nei nostri negozi è attivo il sistema CAD-CAM AMFIT e la baropodometria Statica e Dinamica LORAN.



Torna ai contenuti | Torna al menu